Blog

App Monitoring: cinque metriche che migliorano il business

L’application monitoring, oggi, è diventato più che mai fondamentale, soprattutto a fronte di una sempre maggiore complessità degli ecosistemi da monitorare. Tenere sotto controllo le prestazioni delle applicazioni che l’azienda produce e mantiene è un tassello importante della gestione delle infrastrutture, sia per quanto riguarda il miglioramento dell’esperienza utente, sia per quanto concerne il controllo di prestazioni e costi.

Gartner definisce l’App monitoring - o Application Performance Monitoring - come “una suite di software (…) che comprende il monitoraggio dell'esperienza digitale, il rilevamento, il tracciamento e la diagnostica delle applicazioni e l'intelligenza artificiale appositamente creata per le operazioni IT”. Non si tratta, quindi, di tracciare solamente errori, bug o anomalie, ma anche di avere visibilità su tempi di risposta, velocità, interfaccia e, in generale, di misurare in modo analitico il comportamento delle applicazioni nel mondo reale. Soprattutto nel rapporto con gli utenti.

Basti pensare, per fare un esempio, ai tempi di caricamento di un sito: il timing di risposta non è diventato centrale solo per Google, che lo ha reso uno dei fattori predominanti in termini di ranking e posizionamento. Anche lato utente, la velocità di risposta è ormai fondamentale e prioritaria.


App monitoring: cinque metriche per migliorare il tuo business

Il monitoraggio delle applicazioni è un processo di misurazione delle prestazioni di varie app - dalla user experience all’analisi dei dati, fino all’identificazione di eventuali problematiche che possono avere un impatto negativo sull’end user.

L’application monitoring è un tema strettamente connesso al business: affidandosi a un software di monitoraggio è possibile rendere il sistema IT più efficiente, ottimizzare i processi, migliorare l’esperienza utente e ridurre anche costi. Vediamo quali sono le cinque metriche principali che si possono migliorare attraverso l’uso di un software di app monitoring.


1. Tracciamento senza limiti e monitoraggio in tempo reale

Tramite un software di monitoraggio delle applicazioni è possibile tracciare il 100% delle azioni in tempo reale, conservare le tracce ritenute interessanti tramite l’uso di tag e analizzare le prestazioni a livello di codice con un sovraccarico praticamente irrisorio. Questo sistema di misurazione permette di migliorare le prestazioni di tutte le applicazioni front-end.


2. Monitoraggio della user experience

Monitorare la soddisfazione del cliente tramite un’ottimizzazione continua della user experience è uno degli aspetti principali da cui partire. In questo specifico caso, l’app monitoring consente di intervenire su eventuali “nervi scoperti”, scoprire vulnerabilità, anomalie o asset migliorabili a livello di UX. Parliamo di crash di applicazioni, difficoltà nello scambio dei dati e tempi di caricamento rallentati.


3. Miglioramento del Customer Journey e soddisfazione del cliente

Un punto direttamente collegato al primo è quello del customer Journey. Avere una visione a 360° su tutti gli aspetti legati alla UX permettono di eliminare tutti i problemi e di creare un “viaggio” soddisfacente per l’utente. Questo aumenta la sua soddisfazione e può migliorare sia la fase di acquisizione, sia quella di retention, entrambe fondamentali per qualsiasi business.


4. Miglioramento dello sviluppo delle applicazioni

L’application monitoring, oltre a migliorare tutti gli aspetti legati a eventuali malfunzionamenti, permette anche di effettuare test in fase di sviluppo. Attraverso script è possibile ricreare azioni, interazioni o simulare touch point di potenziali utenti, risolvendo dunque bug e anomalie in anticipo. Un vantaggio non indifferente, che permette di guadagnare tempo, ridurre effort inutile e ottenere il massimo risultato in tempi notevoli.


5.Report generation

Un altro aspetto che non si può tralasciare è quello relativo a dati e analisi. Tramite un software di app monitoring è, infatti, possibile generare report con un potenziale impiego di AI. Dati aggiornati in tempo reale, sempre disponibili anche di settimana in settimana, permettono azioni tempestive sia a livello operativo, sia strategico.


White Paper - Intelligenza artificiale e automazione: l’unione che fa bene al business alle persone

Tag: Application Management