Blog

Employee choice: la scelta al dipendente per lo smart working

scritto da Ivan Monni il 14 maggio 2021

Da quando la tecnologia è subentrata nell’ambiente-lavoro, il ruolo del reparto IT nella gestione di dispositivi e piattaforme è diventato sempre più impegnativo. La sempre maggiore complessità di alcuni ambienti ha richiesto soluzioni altrettanto complesse. Difficoltà che sono aumentate con l’acuirsi della pandemia e il ricorso allo Smart Working, che ha costretto anche le aziende meno strutturate ad adattarsi a quello che a tutti gli effetti è un nuovo modo di lavorare, un nuovo paradigma.

Lo Smart Woking, o “lavoro intelligente”, è “una nuova filosofia manageriale fondata sulla restituzione alle persone di flessibilità e autonomia”. In questo contesto mutevole assume un’importanza fondamentale il vettore tecnologico, ossia il mezzo e la tecnologia attraverso la quale il dipendente si approccia al lavoro.


Employee choice, una scelta vincente

Alcune aziende hanno guardato avanti, trasformando la crisi in opportunità e dando ai dipendenti la possibilità di scegliere il dispositivo da utilizzare nel contesto lavorativo. Stiamo parlando dei programmi employee-choice o choose your own device (CYOD).

Cosa sono e in cosa consistono? È molto semplice: le aziende con questi programmi “di scelta tecnologica” danno ai dipendenti la possibilità di selezionare la marca ed il modello di computer hardware e/o dispositivi mobili da utilizzare per svolgere le attività lavorative, piuttosto che imporre loro un determinato tipo di apparecchiature. Questi programmi, da entrambe le estremità dello spettro aziendale, costituiscono un plus per i dipendenti, che hanno fiducia nella tecnologia, scelgono di utilizzare migliorando la produttività personale e diminuendo l’apertura dei ticket verso l’IT.

In tal senso il programma denominato “Apple at Work”, che consente ai dipendenti di scegliere e usare i prodotti Apple, può rappresentare un vero e proprio valore aggiunto. Questo perché la tecnologia e l’ecosistema Apple, che può contare su smartphone, indossabili, iPad e Mac, aiuta i dipendenti a lavorare dove, quando e come preferiscono, e a collaborare e condividere contenuti in modo rapido e semplice.

L’adozione dei prodotti Apple in ogni ambito aziendale permette ai dipendenti di scoprire nuove possibilità di crescita personale e professionale. Perché avviene questo? Semplicemente perché i prodotti Apple possono contare su un’ingegnerizzazione hardware/software fatta per lavorare insieme, garantendo una user experience di livello top. Senza dimenticare che la possibilità di utilizzare il proprio device preferito, sia per lavoro che nella sfera privata, contribuisce ad aumentare la produttività dello stesso dipendente perché di fatto si va ad accrescere quella che è la sua “zona di comfort”.

Scegliere Apple costituisce poi un’ottima soluzione per l’intera azienda: dall’hardware al software (che lavorano insieme), alla sicurezza e alla privacy, passando per i modelli innovativi di distribuzione e gestione.


Il modello zero touch

Alcuni provider di tecnologia propongono il servizio denominato modello zero touch, che permette di far arrivare il dispositivo direttamente all’utente finale, in una distribuzione “zero touch”. In cosa si traduce? L’utente riceve direttamente il suo apparato, che sia un IPhone, un IPad o un Mac, lo scarta, lo accende e in poco tempo avviene la configurazione over the air che gli consente di essere produttivo. Tutto questo permette  di saltare la fase di staging degli apparati transitando ad un modello moderno e innovativo di distribuzione e gestione. Una soluzione di questo tipo rappresenta il sogno dei dipartimenti IT.

Infine, è importante non tralasciare i vantaggi che l’Apple Employee choice può portare in termini di acquisizione di talenti e la capacità di trattenere quelli presenti in azienda. I giovani oggi, non più legati esclusivamente dalla variabile economica, cercano un ambiente flessibile gli consenta di poter dire la propria sui dispositivi che utilizzano. Questo perché sono affezionati a un certo tipo di user experience. Quindi anche a lavoro vogliono la stessa esperienza che hanno nel privato.

Secondo diverse ricerche, all’interno di un programma Employee choice molti dipendenti tendono a scegliere il Mac come strumento di lavoro. Attualmente i prodotti Apple si integrano perfettamente all’interno delle infrastrutture aziendali.

 

Scritto da Ivan Monni Business Unit Manager Apple icons8-colore-50


New call-to-action