Blog

Integrazione digitale dei processi aziendali: scopri i vantaggi

scritto da Paolo Masoni il 23 dicembre 2020

L’integrazione digitale dei processi aziendali come antidoto contro la poca produttività, la scarsa efficienza e il basso employee engagement. Non è una formula magica: il digitale può galvanizzare i processi dell’impresa perché ne amplifica i vantaggi, ne semplifica la gestione e ne riduce le inefficienze. Poter contare su dati affidabili, su flussi di lavoro digitali e sulla possibilità di conoscere in tempo reale lo stato di una pratica è fondamentale per poter costruire solide basi per la crescita futura. In caso contrario, l’azienda sarebbe come una nave ancorata al porto: non potrebbe salpare a causa del peso che si trascina, vincolata a logiche di gestione dei processi aziendali ormai superate.

Il digitale non è una soluzione unica, ma un mosaico di novità che attraversa, come una ventata, l’intera impresa sfruttando le moderne tecnologie e le soluzioni più innovative.


Più crescita e meno inefficienze: l’impatto dell’integrazione digitale dei processi aziendali

Il vantaggio chiave dell’adozione di soluzioni digitali nella gestione dei processi interni all’impresa è la possibilità di focalizzare le risorse più importanti sulla crescita dell’azienda e non sulle operazioni di routine che non danno alcun valore aggiunto. Troppo spesso, soprattutto nelle Pubbliche Amministrazioni, il personale spende gran parte del tempo in attività ripetitive, che costituiscono, inoltre, una frustrazione per il lavoratore.

I vantaggi dell’integrazione digitale dei processi aziendali vanno quindi in due direzioni. La prima: aumentano il coinvolgimento dei dipendenti perché riducono le inefficienze e semplificano il lavoro, facendo salire la produttività. La seconda: l’azienda ottiene un tangibile contenimento dei costi operativi e può concentrare la propria attenzione sulla crescita dell’impresa. L’integrazione digitale permette il conseguimento di reali risultati in termini di performance aziendali.


Dall’ufficio allo smart working: la digitalizzazione che serve

Sembra scontato ma è meglio chiarire: senza l’integrazione digitale dei processi aziendali non esiste alcuno smart working. Nemmeno una forma di telelavoro (o di remote working) è possibile se l’azienda non presta attenzione al modo in cui lavorano i dipendenti e al monitoraggio delle inefficienze lungo i canali dell’infrastruttura IT aziendale.

Quando i dipendenti non si trovano all’interno dello stesso spazio di lavoro fisico, viene meno la comunicazione diretta e bisogna passare, quindi, a quella indiretta: chat, email, videochiamate. Il flusso di lavoro rischia di essere molto impattato se l’impresa non fruisce adeguatamente delle soluzioni digitali che possano affiancare il dipendente ovunque egli sia e nel modo migliore. E oggi più che mai questa è un’esigenza sentita tanto dai lavoratori quanto dalle aziende stesse, che devono rivedere la gestione dei processi in un momento di grande trasformazione e incertezza. L’integrazione digitale dei processi aziendali permette, quindi, di abilitare forme di lavoro da remoto in sicurezza, con la consapevolezza che il flusso di lavoro digitale, se ben progettato, offre ai dipendenti la flessibilità di cui oggi più che mai hanno necessità.


Integrazione digitale dei processi aziendali: il vantaggio di usare l’Intelligenza Artificiale

Le imprese hanno ancora un po’ di timore a integrare l’Intelligenza Artificiale (IA) nei processi aziendali perché spesso si è parlato di questa tecnologia come il nuovo passo evolutivo che in futuro lontano potrebbe sostituire completamente l’uomo. La realtà attuale è molto diversa e molto meno apocalittica: l’integrazione digitale dei processi aziendali sfrutta sistemi di IA per complementare e, anzi, incentivare il lavoro del personale; rappresenta un supporto. Per esempio, l’IA può migliorare lo smistamento delle email, un’operazione che in tante aziende oggi viene ancora svolta manualmente con il risultato (scontato) di rallentare il flusso di lavoro oppure di occupare quasi interamente il tempo del personale in un’attività che non dà valore aggiunto all’impresa. L’IA può diventare una grande alleata per automatizzare alcune operazioni di routine, come l’assegnazione automatica dei documenti al personale specifico. Il flusso di lavoro ne esce migliorato e più efficiente.

Scritto da Paolo Masoni - North West Sales Director icons8-colore-50
White Paper - Guida pratica all’implementazione efficace dello Smart Working

Tag: Digital Transformation