Blog

IT Infrastructure as a Service: scopri di cosa si tratta

scritto da Antonio D'Onofrio il 28 ottobre 2021

Avvalersi di una IT infrastructure as a Service (IaaS) equivale ad avere a disposizione una porzione di data center virtuale. Un’infrastruttura IT interamente sul cloud, accessibile a consumo, in cui è possibile far girare i propri sistemi e applicazioni e gestire i propri dati utilizzando le risorse hardware virtualizzate messe a disposizione dal provider, senza farsi carico delle attività di gestione e manutenzione dell’infrastruttura IT e dei Data Center.


I macro-servizi messi a disposizione dal cloud computing

IT infrastructure as a Service è una delle principali tipologie di servizio basato sul cloud, così come lo sono Platform as a Service (PaaS) e Software as a Service (SaaS), gli altri due macro-servizi abilitati dal cloud computing.

La differenza tra i tre principali livelli di “as a service” sta nel tipo di servizi messi a disposizione dal provider e nelle attività di gestione in carico al cliente.

In pratica:

  • IaaS, come detto prima, mette a disposizione del cliente un vero e proprio data center con risorse hardware virtualizzate accessibili da remoto. In pratica, il cliente deve farsi carico delle attiivtà di gestione e manutenzione dei sistemi IT;
  • PaaS mette a disposizione del cliente piattafome software, gestite dal provider, necessarie all’erogazione dei propri programmi applicativi. In pratica, il cliente deve farsi carico delle sole attività di gestione e manutenzione dei programmi applicativi;
  • SaaS mette a disposizione del cliente applicazioni di business (quali programmi gestionali, CRM, posta elettronica, videoconferenza, moduli HR) accessibili da remoto e che risiedono su infrastrutture e sistemi IT gestiti dal provider. In pratica, il cliente non deve farsi carico di nessuna attività di gestione e manutenzione.

 

IaaS è l’outsourcing evoluto di tutte le risorse ICT

Sì, potremmo definire IT infrastructure as a Service un outsourcing evoluto di tutte le risorse ICT. Perché ciò che avviene, di fatto, è una esternalizzazione delle risorse. A rendere possibile e conveniente questa situazione è ovviamente il cloud computing, che si sta affermando ovunque come modalità preferenziale di accesso terziarizzato alle risorse informatiche.

La chiave di volta sta nel fatto che la virtualizzazione permette di trasformare in risorsa logica qualsiasi risorsa fisica (server, storage, switch, router, strumenti di sicurezza, appliance) mettendo a disposizione un software-defined data center.

Praticamente, tutto può essere virtualizzato e trasferito sul cloud.


Public IaaS, private IaaS e hybrid IaaS

Come abbiamo già descritto in alcuni post precedenti a proposito di IaaS, questo tipo di servizio è fruibile in tre modalità, che rispecchiano i tre modelli di cloud computing: public cloud, private cloud e hybrid cloud

Le tre soluzioni sono:

  • Public IaaS, dove il provider mette a disposizione del cliente risorse virtualizzate su infrastrutture IT condivise anche da altri clienti;
  • Private IaaS, in cui le risorse virtualizzate vengono messe a disposizione del cliente su infrastrutture IT dedicate;
  • Hybrid IaaS, che combina le due soluzioni precedenti tramite una gestione integrata e dinamica che consente il bilanciamento delle risorse virtualizzate.

 

Chi rispode di cosa nella IT Infrastructure as a Service

Come per tutte le soluzioni di outsourcing, alla base di un servizio di un’infrastruttura as a service ci deve essere un’attenta analisi delle esigenze del cliente, una progettazione ad hoc della migliore soluzione per il cliente e un buon contratto tra provider e cliente. Di regola, il provider ha la responsabilità di garantire il servizio, gestire gli eventuali disservizi, riparare i guasti, proteggere da cyberattacchi, intervenire sui problemi. Al cliente spetta di organizzare al meglio gli accessi per non prestare il fianco a possibili violazioni. Vale il principio della responsabilità condivisa, sulla scorta di una precisa contrattualizzazione di tutti gli aspetti.

 

Scritto da Antonio D'Onofrio - Head of Technology & Services icons8-colore-50


White Paper - Business Process Management e Hyperautomation: la guida per ottimizzare e integrare i processi aziendali

Tag: Iaas