Blog

Observability: 5 vantaggi di una proposizione full stack

scritto da Roberto Freschi il 17 dicembre 2021

In un mondo in cui persone e dispositivi sono sempre più connessi e gli utenti sempre più esigenti, la complessità di infrastrutture e piattaforme raggiunge livelli estremi.

Diventa così indispensabile che le applicazioni IT possano sia fornire le risposte che gli utenti cercano sia gestire le transazioni in tempi in linea con quelli imposti dal business.

All’interno di questo panorama, IT manager, application manager, sviluppatori e persone del business sono gli interlocutori aziendali che più di tutti possono trarre benefici dall’adozione di soluzioni FSO (Full Stack Observability) di Cisco in grado di capire, in ogni momento e in tempo reale, cosa sta accadendo lungo tutto lo stack tecnologico.

I 5 più importanti vantaggi che si possono trarre dall’adozione di queste soluzioni sono:

 

  1. Migliorare le prestazioni delle applicazioni

Uno dei principali pain point che porta le aziende a scegliere soluzioni di FSO è la presenza dei tradizionali strumenti di monitoraggio a silos. Questi, infatti, impediscono di avere una visibilità completa sui processi e causano spesso una race to innocence tra i vari team che rallenta l’individuazione e la risoluzione di eventuali problemi.

In tal senso, l’impiego della FSO aiuta le aziende ad avere un monitoraggio unificato e un conseguente miglioramento delle prestazioni delle applicazioni: metriche precise sulle singole transazioni di business presenti all’interno delle diverse applicazioni, indipendentemente dall’ambiente in cui queste sono ospitate (on premise, private cloud, public cloud, hybrid cloud) e, allo stesso tempo, una user experience impeccabile.

 

  1. Insight sulle performance applicative

Un ulteriore vantaggio, che ricalca il precedente, è rappresentato dagli insight sulle performance applicative che comprendono aspetti sia tecnici sia di business. Grazie alla FSO, è possibile ottenere le giuste informazioni direttamente dall’ambiente applicativo, alimentando un processo decisionale intelligente, che non coinvolge solo l’IT ma anche tutti i decision maker aziendali. Così facendo, si favorisce una rapida risoluzione dei problemi e si abilita una previsione sulle prestazioni future.

 

  1. Continuous improvement

Un confronto sempre attivo delle esigenze e dei costi dell’infrastruttura con le richieste di app e di business porta al cosiddetto “continuous improvement”. È un altro degli aspetti di valore della FSO, che permette di entrare in contatto con i vari interlocutori (service provider) del business di solito difficili da raggiungere. La FSO permette di assicurare i livelli delle prestazioni dei propri servizi applicativi gestiti e non gestiti (terze parti) e delle API, comprese le loro performance di rete in Internet e nel cloud. Sono poi valutate in tempo reale le prestazioni del workload per avere rapidi adattamenti e ridurre i costi in modo da ottenere il massimo dal proprio investimento.

 

  1. Garantire la sicurezza delle applicazioni

L’impiego della FSO consente di garantire la sicurezza delle applicazioni, sia in fase di sviluppo sia a run-time, e di creare un contesto condiviso tra i team di security e di sviluppo applicativo. Correlare i dettagli della sicurezza con le topologie delle applicazioni permette di avere una visibilità unificata dell'area di servizio interessata, aiutando i team a concentrarsi sugli incidenti che contano di più. Con il monitoraggio combinato di applicazioni e sicurezza, risulta poi evidente come le vulnerabilità e gli incidenti potrebbero avere un impatto sul business. Questo consente di dare una priorità strategica alle risorse da proteggere.

 

  1. Monitoraggio del Customer Journey

Avvalersi della FSO permette anche di avere benefici che vanno oltre il semplice aspetto tecnico. Infatti, si può attivare un monitoraggio del customer journey e, quindi, avere la possibilità di avere evidenza degli utenti che non hanno beneficiato di una esperienza d’uso ottimale. Tale informazione potrà essere condivisa con le strutture marketing per innescare dinamiche di customer retention.

Il grande contributo della FSO nell’ambito del monitoraggio è l’ampio spettro di azione. L’approccio end-to-end, infatti, consente il coinvolgimento dei clienti grazie a un’analisi dei loro comportamenti sulle proprie piattaforme. È così possibile profilare le user experience dei visitatori e di conseguenza attivare azioni di marketing ad hoc per migliorare la customer relationship e il livello di loyalty.

In conclusione, le soluzioni Cisco FSO offrono una visibilità a 360° sulle applicazioni e sulle infrastrutture aziendali e forniscono importanti informazioni sulle azioni e interazioni che l’azienda intende tenere sotto osservazione. Si tratta quindi di investimenti di valore, che assicurano un ritorno in termini di velocità, agilità e scalabilità.


Scritto da Roberto Freschi - Key Account Manager icons8-colore-50


White Paper - Business Process Management e Hyperautomation: la guida per ottimizzare e integrare i processi aziendali

Tag: Infrastruttura IT