Blog

Public Cloud e billing in real time: 5 vantaggi per il management

scritto da Salvatore Ferraro il 20 aprile 2022

L’adozione del Public Cloud ha trasformato il modo in cui le imprese lavorano, consentendo loro di accedere a un’infrastruttura pubblica anziché doverla realizzare in-house. Tale modello, però, si scontra con la difficoltà di gestire i costi del cloud pubblico: in primis, perché non esiste una standardizzazione fra i principali vendor del settore e, quindi, le fatture sono spesso articolate e complesse da analizzare.

In soccorso delle aziende viene il billing in real time, grazie a cui comprendere, per esempio, quali risorse ed istanze del Public Cloud comportano un costo maggiore e riconoscere eventuali anomalie tecniche che possono incrementare l’uso delle risorse. In assenza di un contatore che mostri in tempo reale la spesa, tali anomalie potrebbero proseguire sottotraccia fino al momento della fatturazione: cioè quando è troppo tardi per porre rimedio.

Il billing in real time assicura al management, quindi, visibilità chiara e trasparenza sui costi del Public Cloud e sulle informazioni di utilizzo. Rappresenta, inoltre, una leva fondamentale per migliorare la gestione dell’infrastruttura ed assicurare il rispetto della pianificazione e del budget.


Public Cloud: i 5 vantaggi del billing in real time

Chi sceglie il Public Cloud può andare incontro a volumi operativi resi imprevedibili da molteplici operazioni aziendali. Ciò si ripercuote anche sui costi, che non sono fissi, e possono diventare complicati da gestire nel caso in cui l’azienda abbia diversi dipartimenti e più progetti attivi che stanno sfruttando l’infrastruttura del Public Cloud.

La possibilità di conoscere in tempo reale l’ammontare delle spese, perciò, comporta molteplici benefici a livello economico e gestionale.


1. Niente più sorprese in fattura

Il primo vantaggio del billing in real time è presto detto: l’impresa non deve più fronteggiare alcuna sorpresa. Per esempio, potendo contare su informazioni in tempo reale, il management gode di piena visibilità sui costi associati ai picchi di utilizzo dovuti ad anomalie temporanee che, alla fine del mese, pesano sui costi aziendali. In questo modo, le aziende e le organizzazioni possono dare priorità alle risorse sulla base delle spese ottimizzando la resa finale.


2. Le risorse e le istanze vengono ottimizzate

L’accesso ad un pannello aggiornato in tempo reale dei costi del Public Cloud, inoltre, consente al management di conoscere lo stato delle risorse a basso utilizzo, che può essere consolidato ed ottimizzato. Disporre di informazioni aggiornate garantisce un controllo maggiore sull’intera infrastruttura: solo in questo modo è possibile conoscere in tempo reale l’impatto della riduzione di un’istanza, per esempio, e dei costi tecnici associati all’operazione.


3. Con il billing in real time i costi del Public Cloud sono prevedibili

Ogni implementazione del Public Cloud parte da una serie di previsioni legate sia alla situazione aziendale di partenza che agli obiettivi strategici stabiliti dal management, che identificano anche le soglie dei costi preventivati per massimizzare il ritorno dell’investimento (ROI). Poter contare su una prospettiva aggiornata in tempo reale dei costi è essenziale per avere controllo totale sui progetti e sull’infrastruttura dell’impresa così da poter reagire in maniera flessibile.


4. Valutazione più attenta degli stakeholder

In una situazione in cui molteplici dipartimenti sfruttano il Public Cloud, è essenziale poter organizzare una gerarchia degli stakeholder incaricati della governance, dell’architettura e delle IT Operations. Ciò significa, specialmente nelle imprese più strutturate, che accedere ai costi in tempo reale permette di considerare nel dettaglio quali aspetti del progetto e delle istanze stanno funzionando diversamente da quanto preventivato. E, quindi, poter distribuire le responsabilità in modo puntuale sulla base di dati certi.


5.Rispetto puntuale del budget

In linea con quanto appena descritto, è evidente che l’accesso a un sistema di billing in real time per il Public Cloud consente alle figure apicali di promuovere una gestione più precisa dei costi associati al cloud. In questo modo, l’azienda ha pieno controllo sulle spese e può continuamente ottimizzare quelle associate alle risorse, provvedendo a stabilire soglie di allerta da non superare per rispettare la pianificazione e le aspettative.


Ottimizzare la gestione del Public Cloud

Il billing in tempo reale è quindi un valore aggiunto per massimizzare le potenzialità del Public Cloud da una prospettiva economica. Contare su informazioni aggiornate garantisce notevoli margini di ottimizzazione e semplificazione dell’infrastruttura, oltre alla possibilità di ridurre le inefficienze economiche, poter rispettare il budget e diminuire i costi nascosti senza compromettere le prestazioni.

Scritto da Salvatore Ferraro - Head of Presales icons8-colore-50

White Paper - Digital Workplace: le soluzioni per il modello ibrido e le risorse nella new economy

Tag: Cloud